La “passione integrata”

Condividi con

i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Mi sono avvicinata alla “consulenza” alla vigilia della discussione della mia tesi di laurea, mentre cercavo di capire cosa volessi fare “da grande”: per caso ho assistito alla presentazione di una Senior- di una società multinazionale (una delle big four) – sulle attività di audit e sono rimasta affascinata dalla #passione che emergeva dalle parole con cui raccontava la sua storia. Ci sono delle parole che mi sono rimaste impresse e che mi hanno convinta definitivamente ad iscrivermi in quella “palestra” di vita e di lavoro chiamata consulenza; queste parole, ancora oggi, sono rappresentative di NOI e sono parte del nostro dna: viaggiare per scoprire nuovi luoghi e persone, imparare velocemente spaziando in più campi, seminare oggi per accrescere le relazioni domani, lavorare in squadra per confrontarsi, crescere mettendosi continuamente in discussione.

Si perché se non si “va oltre” e non si osa superare i propri limiti si rischia di rimanere in trappola della propria zona di comfort che ognuno di noi si è nel frattempo costruita e se lo si fa insieme è sicuramente più facile.

 

NOI abbiamo cercato di unire la genuina passione per il nostro lavoro affinando anno dopo anno i nostri metodi e strumenti , per farlo dedichiamo, ognuno in base alle proprie conoscenze e esperienze, una significativa parte del nostro tempo allo studio, anche per il tramite delle certificazioni internazionali dell’AIIA  nonché allo sviluppo di nuovi servizi in base ai desiderata dei nostri clienti, i quali ci hanno sempre riconosciuto e tuttora ci riconoscono una pervasiva dedizione, o per dirla nel nostro gergo tecnico “passione integrata”.

NOI siamo fatti così

Alessandra Barlini

Ti potrebbe

interessare anche

Con cura,

punto per punto