La mia “prima” esperienza

Condividi con

i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

La mia prima esperienza in operàri è stata molto interessante sotto il profilo professionale e relazionale: fin da subito sono stata coinvolta in una realtà propria e specifica dell’azienda Cliente (multinazionale) per un periodo prolungato in cui l’attività del consulente si è dovuta “incontrare” e coordinare con l’attività proprie di chi, invece, è alle dipendenze dell’Azienda stessa.

Da qui la condivisione sia di problematiche sia di risultati da gestire, tutto ciò collaborando l’uno a fianco all’altro: tutti uniti ma con posizioni diverse, ove il confronto e l’esperienza di ciascuno hanno contribuito alla soddisfazione del Cliente.

“La cosa che mi è sempre stata chiara è che io appartenevo al team di operàri, sentivo veramente di farne parte”.

Confermato da feedback positivi, il nostro gruppo si è mostrato coeso, perseverante e pronto al raggiungere gli obiettivi prefissati. Questa esperienza mi ha fatto capire che operàri fa squadra sempre ed ovunque.

Maria Calabria

 

Team Operàri del progetto: Valentina (sinistra), io (centro), Ilaria (destra)

Ti potrebbe

interessare anche

Con cura,

punto per punto